PlanB 28 maggio 2016

giornata di mobilitazione europea

In contemporanea ad alcune città europee anche in Italia si organizzano giornate di mobilitazione per un'Europa democratica e dei diritti. Ecco gli appuntamenti

▪                Livorno, Arena ASTRA, ore 16.30, incontro pubblico, con Roberta Fantozzi (PRC), Antonella Bruschi (Sinistra Anticapitalista), Checchino Antonini (Popoff), rappresentanti di Buongiorno Livorno e della Rete degli Studenti Medi

▪                Roma, Piazza dell’Immacolata (S.Lorenzo), ore 18.30, presidio e microfono aperto delle realtà in lotta, interverranno telefonicamente rappresentanti del movimento contro la Loi travail (Francia) e di Podemos (Spagna)

▪                Milano, Corso Magenta davanti al Palazzo delle Stelline sede dell’ufficio di rappresentanza della UE, ore 18.00 di venerdì 27. L’iniziativa a Milano è anticipata al 27 per la concomitanza con eventi sportivi

▪                Napoli, c/o L’Asilo, Vico Maffei, 4, ore 10:30, con Cristina Quintavalla (Piano B Italia) e Ilaria Fortunato (Nuit Debout, Poiters, Francia)

▪                Carrara, Presidio per la giornata europea di lotta contro l’austerità e le politiche neoliberiste: dalle 17 alle 20 a Carrara, in Via Roma (davanti all’Accademia di Belle Arti).

▪                Torino, “un Piano B alternativo all’Unione Europea e a Renzi” , presidio  in Piazza Castello (lato Sud di Palazzo Madama), dalle ore 15 alle 17

 

▪                Brescia, aperitivo-pranzo di mobilitazione anticapitalista “PLAN B”, Caffè Letterario di via Beccaria (a 30 mt dalla stele per le vittime dell’attentato del 1974), dalle 12, dopo la manifestazione antifascista (appuntamento alle 9,30 in Piazza Rovetta, dietro gli striscioni “Quelli di Avanguardia Operaia” e “Donne e Uomini contro la guerra”); dalle 17, Piazza di Maggio (musica, teatro, ecc.) in Piazza Loggia

 



Tutte le ragioni del NO, scarica e diffondi

SCARICABILE QUA


Nadia Urbinati sulla revisione della Costituzione voluta da Renzi

Il senso dell’articolo 138 è che non è desiderabile che una Costituzione abbia solo il consenso della maggioranza semplice. Il consenso dovrebbe essere molto più ampio proprio perché non si tratta di una legge ordinaria ma di una legge costituzionale. Ecco perché è una pura furbizia ideologica dire (come alcuni professori-giornalisti fanno) che il NO si rivela insensato perché sostenuto da un’ammucchiata di gente diversissima. Ma vero è il contrario: il più largo numero dovrebbe votare la Costituzione, non una semplice maggioranza, che invece sarebbe proprio la dimostrazione della insensatezza della revisione – buona appunto per alcuni soltanto, ma non per tanti e tantissimi. E poi, non è forse vero che la Costituzione del 1948 fu votata da partiti diversissimi e nemici tra loro? E allora, che cosa dovremmo dire, che siccome non era di una maggioranza era cattiva?

 

LEGGI L'ARTICOLO

 

27 MAGGIO 2016

 


DIAMO PRIORITÀ ALLA RACCOLTA DELLE FIRME

Leggi l'appello

26 maggio 2016


Il bilancio del Comune di Genova

 

Documenti consultabili e scaricabili 

QUA


Organizziamo in tutta la Liguria Comitati per promuovere il NO al referendum di ottobre  sulla riforma costituzionale.

Vuoi partecipare? Inviaci i tuoi recapiti.

ISCRIVITI QUA


Daniela Pongiglione, candidata sindaco di Savona, che sosteniamo alle amministrative del 5 giugno, si impegna nella campagna referendaria per il NO alla deforma costituzionale.

Spett. Segreteria, ho ricevuto da xxxxxxx xxxxxxxxx di Altra Liguria Genova il vostro indirizzo email. 

Sono Daniela Pongiglione, candidata Sindaco per Savona, sostenuta dalle due Liste civiche "Noi per Savona" e "Savona Bella". Faccio parte del Comitato per il no al Referendum e partecipo alla campagna per la raccolta delle firme come autenticatore.
Sono assolutamente d'accordo sulla necessità di fermare questa modifica del testo costituzionale, perché pone a rischio il nostro sistema parlamentare, indebolendo o annullando gli equilibri esistenti tra i poteri dello Stato repubblicano e creando tra l'altro  un potere eccessivo nelle mani del capo del Governo.
Mi impegno certamente a votare no al Referendum di ottobre.
Cordiali saluti.


Ultimi giorni di gazebo a Genova in L.go Pertini i Comitati referendari uniti raccolgono le firme. Ricordiamo che si può firmare presso gli uffici anagrafe dei Comuni e dei Municipi

 

Non rottamare la democrazia, mettici la firma!



La stagione dei referendum


Costituzione

COMITATO PER IL NO AL REFERENDUM SULLE RIFORME COSTITUZIONALI

DOCUMENTI


Italicum

QUA Il breviario dei Giuristi Demcratici sulla legge Italicum da scaricare, leggere, diffondere.


I referendum sociali

I nostri impegni

Costituzione, Territorio, Beni Comuni, Lavoro


Segui le attività del Consigliere del Comune di Genova Antonio Bruno

 nostro candidato Presidente alle regionali 2015

VAI ALLA PAGINA


Segui le attività dei Consiglieri Comunali di Progetto Altra Zuccarello


Tre delibere di iniziativa popolare per il Comune di Genova

Un gruppo di nove Associazioni ha elaborato tre delibere di iniziativa popolare per il comune di Genova. Occorrono 2000 firme da residenti nel Comune di Genova di età non inferiore a 16 anni. Invitiamo i cittadini a firmare.

PER SAPERNE DI PIù CLICCA QUA


Documenti COP 21

per leggere clicca QUA

E' ora disponibile il testo dell'accordo di Parigi tradotto in italiano (traduzione non ufficiale)

SCARICABILE QUA