Download
Criteri per la scelta dei candidati Altra Liguria
Criteri per la scelta dei candidati.docx
Documento Microsoft Word 591.3 KB

 

CRITERI ETICI PER I CANDIDATI

 

Laltra Liguria

1. PREMESSA

“L’Altra Liguria” è una associazione politico / culturale, alla quale chiunque, può iscriversi e portare il proprio contributo, rispettandone e condividendone gli indirizzi.

Lo scopo /missione dell’ associazione  è promuovere un processo costituente, della frammentata sinistra  italianain grado di proiettare l’esperienza de L’Altra Europa con Tsipras oltre la vicenda felicemente conclusa di quella Lista elettorale.

Processo Costituente che ha come obiettivo la nascita di un nuovo “soggetto politico europeo della sinistra, degli ambientalisti, pacifisti e dei democratici italiani”.

 

Lo scopo del sistema di candidature, qui previsto, è premettere una reale rappresentanza dell’elettorato; l’associazione rifiuta la struttura verticistica nella quale sono degenerati la maggior parte dei partiti novecenteschi favorendo la diretta espressione del proprio elettorato.

Il seguente metodo delle candidature si riferisce solo al movimento l’Altra Liguria. Prescinde da qualsiasi accordo con altri soggetti.

 

 

2. REQUISITI DEL CANDIDATO.

I candidati potranno essere iscritti a partiti o movimenti politici che perseguono le finalità contenute nello statuto dell’associazione, ma all'atto della loro candidatura e nel corso dell'intero mandato elettorale, i candidati/e eletti si impegnano a sostenere il programma elettorale.

 

Il candidato/a dovrà inoltre informare l’Assemblea plenaria regionale degli Associati delle eventuali attività giudiziarie pregresse o in corso che lo riguardano o fatti che possono danneggiare l’immagine dell’associazione. L’Assemblea plenaria regionale degli Associati dà il proprio consenso sulla candidabilità dell’interessato/a.

 

Ogni candidato/a si impegna, nel periodo della raccolta firme per la presentazione della lista, ad essere presente ai banchetti per tutta la durata della raccolta, mettendosi a disposizione del gruppo di coordinamento raccolta firme che avrà il compito di predisporre i banchetti.

 

Al candidato/a è richiesto di presentare una proposta all’Assemblea plenaria regionale degli Associati sulla quantità di tempo, congrua, che intende dedicare per il supporto all’associazione nella raccolta delle firme.

 

Ogni candidato non potrà essere iscritto ad associazioni massoniche, segrete, mafiose, lobby a difesa degli interessi capitalistici e altre associazioni dai principi contrari a quelli istituzionali e statutali.

 

 

3. IMPEGNI.

Ogni candidato/a si impegna a sottoscrivere e a sostenere il programma elettorale.

 

Ogni candidato/a si impegna a rimettere il mandato elettorale ricevuto, e a dimettersi dall’incarico acquisito nel caso in cui, nel corso del suo svolgimento, emerga la mancanza dei requisisti sopra descritti.  

 

Il candidato eletto si impegna a versare alla tesoreria dell’Altra Liguria una quota del proprio stipendio che sarà concordato successivamente tra l’Assemblea plenaria regionale degli Associati e l’eletto.

 

Ogni candidato deve impegnarsi a documentare mensilmente qualunque tipo di entrate e uscite economiche per la durata del suo mandato.

 

Il candidato/a eletto nel Consiglio Regionale, che per qualunque motivo o situazione, non si riconosca più negli indirizzi politici de L’Altra Liguria o sia sfiduciato dall’Assemblea plenaria regionale degli Associati, ha l’impegno morale di dimettersi immediatamente dal mandato ricevuto.

 

L’Altra Liguria si impegna a sostenere i candidati/e eletti creando e affiancando loro un consiglio dinamico di persone al fine di coadiuvarne l’attività istituzionale. Il consiglio è nominato dall’Assemblea plenaria regionale degli Associati.

 

4. METODO DI SCELTA DEI CANDIDATI.

 

Chiunque senza distinzione di sesso, credo religioso, etnia, etc, iscritto all’associazione o proposto come indipendente da almeno 10 membri iscritti, può proporsi come candidato/a nel proprio comitato territoriale purché ne rispetti i contenuti e quelli del terzo paragrafo. Ogni iscritto/a può proporre un numero indeterminato di candidati esterni.

L’Assemblea plenaria regionale degli Associati valuta la concordanza o la discordanza dei fini per l’operato dell’associazione L’Altra Liguria con quelli degli altri partiti o associazioni di cui è parte l’aspirante candidato/a.

 

Ogni comitato territoriale raccoglie le proprie candidature e le presenta all’Assemblea plenaria regionale degli Associati.

 

Ogni aspirante candidato/a ha diritto a presentare la propria candidatura nell’Assemblea plenaria regionale degli Associati in un tempo prefissato e uguale per tutti (la presentazione può comprendere solo il discorso ed eventuali proiezioni).

 

Durante la sua presentazione, l’aspirante candidato/a deve esplicitare la propria disponibilità a partecipare alla campagna elettorale con un piano di lavoro.

 

L’Assemblea plenaria regionale degli Associati è l’unico organo dell’associazione in cui possono essere approvate le candidature. L’assemblea regionale delibera con la (maggioranza assoluta) degli iscritti secondo le modalità previste dallo statuto.

 

L’Assemblea plenaria regionale degli Associati determina il gruppo tematico comitato elettorale* dell’Altra Liguria.

 

 

5.FINANZIAMENTO E GESTIONE DELLA CAMPAGNA ELETTORALE

 

La campagna elettorale verrà finanziata sulla base delle delibere assembleari.

 

L’associazione si impegna a sostenere tutti i propri candidati con equità escludendo di offrire maggiore visibilità ai candidati con maggiore disponibilità finanziarie.

 

Tutti i fondi a disposizione, comunque raccolti, faranno parte di una cassa comune.

 

La partecipazione a programmi televisivi sono concordati col gruppo tematico comitato elettorale* dell’Altra Liguria.

 

Ogni attività organizzata dall’autonomia privata del candidato è concordata col gruppo tematico comitato elettorale* dell’Altra Liguria.

 

 

 

 

 

* art.9,  lett. i), Statuto dell’Associazione L’Altra Liguria pubblicato sul sito web www.altraliguria.it