Comunicato stampa

In questi giorni abbiamo avuto modo di leggere sui giornali ed ascoltare interviste televisive in cui si riporta una verità distorta circa le trattative intercorse tra L’Altra Liguria ed alcuni componenti di Rete a Sinistra, sulle elezioni regionali. Prendiamo atto della scorrettezza di chi aveva proposto di non fornire informazioni alla stampa che non fossero concordate, ma vorremmo poter spiegare la nostra versione dei fatti. Crediamo sia ormai comunemente noto che la candidatura di Giorgio Pagano per…

LEGGI TUTTO

L’Altra Liguria rompe gli indugi:  Giorgio Pagano il più votato come candidato Presidente per la Regione

L’Altra Liguria da tempo propone la costruzione di un’area politica anti neoliberista in grado di elaborare un programma per la Liguria che sia alternativo a quello di centrodestra e centrosinistra e possa rappresentare una rottura con la precedente amministrazione mettendo al centro la lotta contro le privatizzazioni e contro le grandi opere, contro l’esclusione sociale e per una diversa gestione del territorio. Durante questi mesi abbiamo lanciato un appello e lavorato ad un programma condiviso attraverso un…

LEGGI TUTTO

L’Altra Liguria invita alla partecipazione dell’importante incontro in preparazione del Social Forum Mondiale di Tunisi

In collaborazione con l’Altra Liguria, il Gruppo consiliare comunale Federazione della Sinistra organizza      Martedì 10 marzo 2015 alle ore 17,30 al Teatro Altrove, in Piazzetta Cambiaso 1 Genova   GENOVA – TUNISI – GENOVA   in preparazione del Social Forum Mondiale 2015 che si terrà, dopo quello del 2013, nuovamente a Tunisi nei giorni dal 24 al 29 marzo; prosegue un lungo percorso che- a 14 anni dal G8 di Genova e del primoWord Social Forum svolto…

LEGGI TUTTO

L’Altra Liguria e i Centri sociali per la condanna al fascismo della Lega Nord, un dialogo sempre aperto

La Lega Nord, in versione ‘felpetta nera’, era ieri a Genova con Matteo Salvini per presentare il candidato, alla presidenza della Regione Liguria, Edoardo Rixi (attualmente sotto accusa della Magistratura per lo scandalo delle spese pazze in Regione).   L’intervento del nuovo segretario della…

LEGGI TUTTO

Comunicato stampa

L’ALTRA LIGURIA CONTRARIA ALLO SPACCHETTAMENTO DI FINCANTIERI I cantieri navali di Riva Trigoso impiegano circa 500 persone nell’area navale e 200 nella meccanica, settori entrambi importanti per la produttività dell’azienda. Ora, pur in mancanza di comunicazioni ufficiali, da indiscrezioni ed anticipazioni di stampa si affaccia un piano di cessione dell’area meccanica ad una società esterna, dopo che nel 2011 era stata prospettata la chiusura dello stabilimento. È evidente che si tratta di un giochetto volto, da una…

LEGGI TUTTO

Comunicato stampa

  Invito alla partecipazione  L’Altra Liguria sta elaborando per le regionali un programma fortemente caratterizzato dalla difesa ambientale e tutela del territorio, che diventano volano di sviluppo e base per la creazione di nuovi posti di lavoro di qualità. Nostro obiettivo è una legge urbanistica regionale che imponga il blocco al consumo di suolo, l’opposizione alle grandi opere, la tutela della bellezza del nostro territorio, la valorizzazione dell’entroterra e delle produzioni agricole, la lotta contro lo Sblocca…

LEGGI TUTTO

Comunicato stampa

La sanità in Liguria è in una situazione difficile. I continui tagli alla spesa operati dal governo stanno mettendo a rischio i servizi sanitari. Nella nostra regione la programmazione sanitaria e la riorganizzazione dei servizi non brilla certo per l’efficacia degli interventi, nonostante ciò la giunta regionale, a pochi mesi dalle elezioni, si è preoccupata di far approvare una legge che consenta ai primari di svolgere la libera professione anche fuori dalle mura ospedaliere (fino ad ora…

LEGGI TUTTO

Comunicato stampa

Lavoratori ex Provincia di Genova. L’Altra Liguria denuncia il DdL 56/2014 -firmato Delrio- di riforma che prevede la chiusura delle Province quale provvedimento che non taglia spese superflue o elimina sprechi ma, oltre a interrompere un elemento di democrazia diretta- fornendo dei nominati alla gestione delle varie competenze- rischia di non garantire i servizi ai cittadini e soprattutto crea ulteriori problemi ai lavoratori precari, creati dalle stesse istituzioni.   In questo delicato momento di passaggio delle competenze…

LEGGI TUTTO